Cronaca

Eroi silenziosi, i racconti della Protezione Civile: Cavallasca, San Fermo e Montano

Maltempo: tutti gli aggiornamenti Gli eroi silenziosi per una volta raccontano. Tempo di bilanci in tutto il territorio. Bilanci parziali purtroppo perché le emergenze sono ancora in corso e perché da domani si annuncia una nuova ondata di...

protezione-civile-cavallasca-1

Maltempo: tutti gli aggiornamenti

Gli eroi silenziosi per una volta raccontano. Tempo di bilanci in tutto il territorio. Bilanci parziali purtroppo perché le emergenze sono ancora in corso e perché da domani si annuncia una nuova ondata di maltempo. Intanto però questo fine settimana ha visto centinaia di persone in prima linea a fianco dei Vigili del Fuoco. Si tratta dei volontari della Protezione Civile attivi in tutti i comuni del territorio. Vogliamo lasciare a loro il racconto di queste ore. Lo facciamo perché queste persone, uomini e donne, hanno lavorato ininterrottamente e, appunto, volontariamente, per decine di ore rinunciando alla propria casa, ai propri affetti, al proprio tempo libero per generosità, umanità.

protezione-civile-cavallasca-5In questo caso si tratta della Protezione Civile di Cavallasca, che ha lavorato in concerto con i colleghi di San Fermo, Montano Lucino e Arosio. Li ringraziamo a nome di tutti per quanto hanno fatto, ringraziamo ogni volontario di ogni distaccamento (e li ringraziamo anche per gli aggiornamenti e per il materiale fotografico). Ecco quanto accaduto nelle ultime ore nel racconto diretto che ci hanno inviato:

Giornata di grande lavoro nei comuni di Cavallasca, Montano Lucino e San Fermo della Battaglia. I volontari dopo l'allerta meteo emanata dal centro di Protezione Civile hanno fatto scattare le procedure di monitoraggio dei tre territori con sorveglianza delle zone critiche. Nel pomeriggio di ieri è successo l'inevitabile il primo intervento all'ospedale Sant'Anna dove la strada è stata chiusa al traffico per l'enorme quantità d'acqua. Un intervento che ha tenuto impegnate le squadre di Pc di San Fermo, Cavallasca, Montano Lucino e Arosio. Gli uomini con l'aiuto di un'idrovora hanno dato una mano rendendo la situazione più tranquilla. Purtroppo subito dopo, sulla strada tra Cavallasca e l'ospedale Sant'Anna, nel territorio di San fermo, si è riversata una frana. Anche in questo caso i Volontari hanno messo in sicurezza la zona. Sono intervenuti coprendo l'area interessata con teloni utili a far defluire l'enorme quantità di acqua. Non bastasse, contemporaneamente è arrivata una nuova chiamata: a San fermo, in via Bronno, una serie di case è stata completamente invasa da acqua e fango. Un vero e proprio disastro dove i volontari di tutte le associazioni hanno lavorato con professionalità e organizzazione. Grazie, grazie a tutti. Grazie anche al sindaco Fausto Ronchetti e al vice sindaco di San fermo Mascetti che sono stati con i volontari fino a tarda notte partecipando a tutte le operazioni. Un elogio a tutti i volontari grazie

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Eroi silenziosi, i racconti della Protezione Civile: Cavallasca, San Fermo e Montano

QuiComo è in caricamento