Cronaca

E per concludere: tra pizze e tendoni bianchi, arance e cavolfiori

C'è un terzo e ultimo capitolo da affrontare nella questione del nuovo regolamento sull'occupazione di suolo pubblico a Como. Perché mentre l'attenzione è comprensibilmente tutta incentrata su contraddizioni (regole stringenti per gli esercenti...

E per concludere: tra pizze e tendoni bianchi, arance e cavolfiori

C'è un terzo e ultimo capitolo da affrontare nella questione del nuovo regolamento sull'occupazione di suolo pubblico a Como. Perché mentre l'attenzione è comprensibilmente tutta incentrata su contraddizioni (regole stringenti per gli esercenti, ospedali da campo in piazza Cavour) e temi caldi (pizze e panini esposti in foto davanti al Duomo), esistono poi "isole" quasi sospese sopra il dibattito in corso. E non certo per responsabilità degli interessati, legittimamente al lavoro nello stesso luogo da anni. Ma è davvero curioso che mentre Palazzo Cernezzi intende introdurre vincoli molto più rigidi su menu, tende, tavolini e fioriere per bar e risoranti al fine di garantire un miglioramento dell'immagine complessiva del centro, esattamente nel cuore dello struscio siano placidamente collocate alcune storiche bancarelle di frutta e verdura.

bancarella-duomoSimpatiche, caratteristiche, ormai tipiche di quell'angolo di città murata tra via Boldoni e via Luini così come nello spazio in via Magistri Cumacini, di fianco al Duomo. Ma certo è che arance e insalate di fronte alle scarpe di lusso e a pochi metri dai tendaggi plastici di piazza Cavour e dai panini vista-Cattedrale rappresentano un ulteriore elemento - diciamo così - poco omogeneo della materia nel suo complesso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E per concludere: tra pizze e tendoni bianchi, arance e cavolfiori

QuiComo è in caricamento