Como, festino rumoroso: la polizia trova droga e una minorenne. Arrestato 37enne

L'uomo ha fatto resistenza all'arresto

Gli eccessivi schiamazzi provenienti dall'appartamento hanno esasperato i vicini di casa che hanno richiesto l'intervento delle forze dell'ordine. E' accaduto nella tarda serata di domenica 4 ottobre 2020 a Como. I poliziotti della Squadra Volanti sono intervenuti presso l'abitazione di G. P., italiano di 37 anni, e hanno subito capito che si era da poco consumato un festino a base di alcol e sostanze stupefacenti. L'atteggiamento del propritario di casa è stato tutt'altro che collaborativo e ha iniziato a inverire contro gli agenti cercando di scagliarsi contro di loro. A dargli manforte c'era uno degli invitati alla festa, un ragazzo di 21 anni dello Sri Lanka che però non è mai arrivato ad atteggiamenti violenti contro i poliziotti. 
Il padrone di casa alla fine è stato immobilizzato e ammanettato. Nell'abitazione gli agenti hanno trovato sostanze stupefacenti. Tra i partecipanti al festino c'era anche una ragazza minorenne. Si è così aggravata la posizione del proprietario di casa che ora dovrà rispondere delle accuse di resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale e cessione di sostanze stupefacenti, accusa quest'ultima aggravata dal fatto di avere ceduto droga a una minorenne. L'italiano è stato condannato a 1 anno 4 mesi di reclusione con applicazione della misura degli arresti domiciliari e 1.400 euro di multa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Poche ore dopo, intorno alle 2.30, la polizia è dovuta intervenire per una segnalazione di aggressione nei confronti di una donna. Sul posto hanno trovato il giovane dello Sri Lanka che era alla festa. Si è scoperto che la donna aggredita era la sua fidanzata. Lui all'arrivo dei poliziotti è andato in escandescenze e questa volta è diventato violento ma è stato bloccato e arrestato. Al porcesso è stato condannato ad 8 mesi di reclusione con sospensione condizionale della pena. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La lettera di un'insegnante del Liceo Giovio che annienta la ministra Azzolina

  • Nuovo Dpcm, la bozza: chiuse le palestre, orario ridotto di negozi, bar e ristoranti

  • Grave al Sant'Anna per covid chiede plasma iperimmune: il comitato etico dice no

  • Nuovo dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18

  • Covid, arriva la stretta su palestre e piscine: le nuove regole

  • Coprifuoco Lombardia: firmata ordinanza, torna l'autocertificazione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
QuiComo è in caricamento