Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Don Luigi Savoldelli, intervista sull'apparizione della Madonna di Maccio

Don Luigi Savoldelli, parroco di Maccio (frazione di Villa Guardia, piccolo paese alle porte di Como) pesa bene le parole. Non parla mai di miracolo, ma spiega esattamente come stanno le cose. Da alcuni giorni si parla molto a Como e in tutta...

Don Luigi Savoldelli, parroco di Maccio (frazione di Villa Guardia, piccolo paese alle porte di Como) pesa bene le parole. Non parla mai di miracolo, ma spiega esattamente come stanno le cose. Da alcuni giorni si parla molto a Como e in tutta Italia dei miracoli, o presunti tali, che hanno reso il Santuario di Maccio meta di pellegrinaggio. Don Savoldelli preferisce parlare di segni, anche perché solo la congregazione della dottrina della fede della Santa Sede (l'ex Sant'Uffizio, per intenderci) potrà dire se le visioni del maestro del coro di Maccio, Gioacchino Genovese, e il fenomeno dell'altare che piange acqua sono per la Chiesa cattolica da considerarsi miracoli. "Si è trattato di apparizioni - ha spiegato don Savoldelli - che si sono ripetute più volte e che non hanno una data di inizio ben precisa. Sono raccontate nei quaderni scritti da Gioacchino Genovese che sono state analizzati dalla commissione diocesana appositamente istituita, la quale, dopo 16 mesi di lavori ha concluso una relazione che è stata trasmessa alla Santa Sede". Don Luigi Savoldelli ha spiegato che la commissione ha seguit un protocollo ben preciso per la verifica e lo studio dei fenomeni che si sono manifestati a Maccio. Questo protocollo ha contemplato anche una valutazione del profilo psicologico del maestro del coro che dice di avere visto la Madonna. Insomma, la diocesi si è chiesta se le parole e gli scritti di Genovese fossero attendibili. Inutile dire che la commissione ha ritenuto il maestro del coro attendibile. Ora si aspetta il responso della Santa Sede. Intanto in paese si mormora che qualcuno abbia ricevuto una grazia dopo avere pregato al Santuario. Si parla di persone guarite da malattie. Il parroco è cauto: "Se c'è davvero qualcuno che ha vissuto queste esperienze si faccia avanti".

Si parla di

Video popolari

Don Luigi Savoldelli, intervista sull'apparizione della Madonna di Maccio

QuiComo è in caricamento