Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca

Domani si vota la "censura grave" al sindaco

Domani si vota la mozione di censura grave nei confronti del sindaco Stefano Bruni. Il documento, che sarà votato con scrutinio palese, è stato presentato dai gruppi di opposizione. Con una nota diffusa nelle ultime ore i segretari provinciale e...

Domani si vota la mozione di censura grave nei confronti del sindaco Stefano Bruni. Il documento, che sarà votato con scrutinio palese, è stato presentato dai gruppi di opposizione. Con una nota diffusa nelle ultime ore i segretari provinciale e cittadino del Partito Democratico, Luca Corvi e Stefano Legnani, hanno confermato il valore della mozione di censura grave: "La mozione è stata avanzata nei confronti del sindaco per non aver voluto dare seguito alla delibera con cui il consiglio comunale, compresi diversi consiglieri di maggioranza, ha sfiduciato l'attuale consiglio di amministrazione della Cà d'Industria. Nonostante il Partito Democratico di Como valuti positivamente la firma del protocollo d'intesa tra il consiglio di amministrazione della Cà d'Industria e le rappresentanze sindacali dei lavoratori, che va nella direzione di garantire la qualità del servizio e la tutela dei posti di lavoro, resta il giudizio totalmente negativo in merito ai tempi e alle modalità con le quali si è giunti prima alla decisione di esternalizzare il servizio cucina e successivamente alla scelta dell'impresa a cui affidarlo, nonché i dubbi sulla legittimità della procedura seguita.

Si ribadisce infine la richiesta di dimissioni dell'intero Consiglio di Amministrazione della Cà d'Industria così come deliberato dal consiglio comunale di Como".
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Domani si vota la "censura grave" al sindaco

QuiComo è in caricamento