Dogane di Como: il video del maxi sequestro di abiti firmati

La guardia di finanza ha documentato compravendite per un milione di euro

È partita da una segnalazione alla Guardia di Finanza di Como, effettuata tramite il 117, l'operazione che ha permesso di ricostruire il passaggio doganale di un milione di euro di capi griffati, che entravano in Italia dalla Svizzera senza il pagamento delle dovute tasse.
L'evasione dei dazi doganali e dell’Iva era totale, poiché i trafficanti non dichiaravano neanche una minima parte del carico. La truffa ai danni dello Stato funzionava così: un cittadino cinese acquistava in un noto centro commerciale di Mendrisio, in Svizzera, decine di capi firmati quasi quotidianamente. Abbigliamento, ma anche accessori come scarpe, occhiali, borse e cinture. Poi rientrava in Italia, dove era residente, con la merce, senza dichiarare nulla alle dogane di Brogeda e Bizzarone da cui passava di solito.

In una successiva fase dell’indagine, i militari hanno scoperto la presenza di due complici e documentato altri 600mila euro di passaggi illegali di merce firmata.

Si parla di

Video popolari

Dogane di Como: il video del maxi sequestro di abiti firmati

QuiComo è in caricamento