menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Guida incerta verso la dogana insospettisce gli agenti: sequestrate droga e armi a 40enne italiano

L'uomo stava andando verso la Svizzera ed è stato trovato in possesso di sostanze anabolizzanti

Nei giorni scorsi, funzionari della Sezione Operativa Territoriale (SOT) di Oria Valsolda e militari della Guardia di Finanza della Tenenza di Oria hanno proceduto ad un significativo sequestro di armi, sostanze anabolizzanti e droghe a carico di un quarantenne cittadino italiano.
L’uomo è stato fermato mentre era a bordo della propria auto in direzione Svizzera. La guida incerta, mentre si avvicinava al confine e una risposta poco convincente alle domande di rito, hanno insospettito gli agenti.
I successivi controlli negli uffici della dogana, hanno consentito di trovare, tra gli effetti personali dell'uomo, una compressa di efedrina, nascosta all’interno di una confezione di una nota marca di comuni integratori per uso sportivo, mentre altre sostanze anabolizzanti sono state scoperte dopo una più accurata ispezione dell'automobile.

Le ulteriori indagini, coordinate dal Sostituto Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Como, hanno condotto alla perquisizione domiciliare presso due abitazioni del 40enne. In una di queste, si è reso necessario l’intervento dell’unità
cinofila della Guardia di Finanza del Gruppo di Ponte Chiasso.

Alla fine sono stati sequestrati:
 -una pistola semiautomatica Bernardelli, calibro 7,65 con due caricatori e 18 proiettili dello stesso calibro;
 -una pistola revolver HW, calibro 357 Magnum, con 20 proiettili dello stesso calibro;
 -415 millilitri di sostanze anabolizzanti;
 -181 grammi circa di droghe sintetiche e naturali (metanfetamina in cristalli e in compresse, efedrina, oxandrolone, marijuana).

I reati contestati (e per cui l'uomo è stato denunciato a piede libero) sono detenzione abusiva di armi e uso abusivo di sostanze anabolizzanti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Nuovo Decreto Draghi, prevale la linea dura fino al 31 luglio: le regole

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

QuiComo è in caricamento