Venerdì, 23 Luglio 2021
Cronaca

Rubavano rifiuti pericolosi nel centro di raccolta di Porlezza: arrestati

Si tratta di un uomo e di una donna già noti alle forze dell'ordine

I carabinieri del nucleo forestale

Un uomo e una donna di origine marocchina, marito e moglie, nella notte tra sabato 13 giugno e domenica 14, si erano introdotti nel centro raccolta intercomunale di Porlezza per rubare rifiuti speciali, tra l’altro pericolosi. I carabinieri del gruppo forestale di Carlazzo e Pellio li hanno però individuati grazie alle indagini che erano scaturite a seguito dei tanti furti avvenuti nelle settimane precedenti, sempre nello stesso impianto e sempre di notte.  I due rubavano soprattutto batterie esauste di auto e apparecchiature elettriche ed elettroniche. Marito e moglie, colti in flagranza di reato, sono stati arrestati e portati a Como, nella camera di sicurezza del comando provinciale dell’Arma.
La refurtiva di quella notte, cioè batterie esauste di automobili, è stata sequestrata.

Ieri, 15 giugno, i due sono stati processati per direttissima: l’uomo, già con precedenti simili, è stato condannato a 4 mesi di carcere e al pagamento di 100 euro di multa, mentre la moglie a 2 mesi e 10 giorni di reclusione, sempre con 100 euro di multa.
Dopo la sentenza i due sono stati rimessi in libertà e all’uomo è stato imposto l’obbligo giornaliero di firma.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rubavano rifiuti pericolosi nel centro di raccolta di Porlezza: arrestati

QuiComo è in caricamento