Lunedì, 25 Ottobre 2021
Cronaca

Disagi raccolta rifiuti, faccia a faccia tra assessore e commercianti

Troppi disagi dovuti al nuovo servizio di raccolta rifiuti della città di Como. Troppi cattivi odori, troppi sacchi in orari e luoghi sconvenienti. E' quanto lamenta l'associazione Confcommercio Como che, proprio per chiedere spiegazioni e...

Troppi disagi dovuti al nuovo servizio di raccolta rifiuti della città di Como. Troppi cattivi odori, troppi sacchi in orari e luoghi sconvenienti. E' quanto lamenta l'associazione Confcommercio Como che, proprio per chiedere spiegazioni e proporre soluzioni ha chiesto un confronto con l'assessore all'Ambiente del Comune di Como, Bruno Magatti, e i responsabili dell'azienda Aprica Spa che gestisce la raccolta differenziata della spazzatura dei comaschi. L'incontro è organizzato per lunedì 28 luglio alle ore 11 nella sede di Confcommercio in via Ballarini 12.

Secondo i commercianti e titolari dei pubblici esercizi associati a Confcommercio la nuova raccolta differenziata dei rifiuti starebbe "generando un danno d'immagine all'intera città di Como, città turistica già fortemente penalizzata da altri provvedimenti dell'Amministrazione comunale".

"Le criticità emerse sono numerose - si legge nel comunicato stampa dell'associazione - dalle fasce orarie non adeguate e che spesso ledono l'immagine e il decoro della città; il mancato rispetto degli orari di ritiro; la poco chiara definizione dei luoghi di ritiro, con accumulo ingente di spazzatura anche in spazi inopportuni. Anche la scarsa praticità dei contenitori e degli involucri è stata contestata dagli associati che reclamano un servizio più efficiente ed adeguato ad una città turistica. Non solo. A volte i sacchi della spazzatura si trovano a fianco di locali dove la gente è seduta a tavola. Come capita che si diffondano nel centro storico cattivi odori, con disagio non solo dei commercianti ma di tutti i passanti, turisti compresi".

Confcommercio invita i suoi associati a partecipare numerosi all'incontro "in quanto costituisce un'importante opportunità di confronto diretto e immediato con i responsabili del servizio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Disagi raccolta rifiuti, faccia a faccia tra assessore e commercianti

QuiComo è in caricamento