Dirigente del Comune di Como indagata per abbandono di minore

E’ stato notificato alla dirigente del settore Politiche Sociali un verbale di identificazione di persona sottoposta ad indagine per abbandono di minore e omissione di atti d’ufficio. “L’episodio che ha determinato questa situazione dovrà essere...

Caso D'Alema e tangenti a Ischia: alla stessa coop l'appalto comunale da 36 milioni

E’ stato notificato alla dirigente del settore Politiche Sociali un verbale di identificazione di persona sottoposta ad indagine per abbandono di minore e omissione di atti d’ufficio. “L’episodio che ha determinato questa situazione dovrà essere approfondito e siamo certi che verrà chiarito nelle sedi opportune” commenta l’assessore alle Politiche Sociali Bruno Magatti. La vicenda trae origine dalle dimissioni ospedaliere, avvenute la sera del 4 novembre intorno alle 22, di un minore straniero non accompagnato assistito da mesi dal Comune di Como, tuttora ospitato in una comunità sempre a carico del Comune di Como. Il ragazzo è uno degli oltre 110 minori stranieri non accompagnati la cui tutela è affidata alla dirigente del settore Politiche Sociali. “Al di là di questa vicenda - prosegue Magatti - nel territorio di Como continuano ad arrivare minori stranieri non accompagnati che hanno da tempo saturato la capacità di accoglienza delle strutture del territorio e reso sempre più complessa la loro assistenza. Siamo di fronte ad una situazione emergenziale che ha origine in problematiche di spessore nazionale”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo dpcm firmato: il calendario delle regole dal 18 gennaio al 5 marzo

  • Nuove restrizioni dal 16 gennaio al 5 marzo, ora si decide se la Lombardia parte arancione o rossa

  • Como, Alberto apre il suo bar in centro: arriva il controllo della polizia locale

  • Katia Ricciarelli: "Il mio compleanno in solitudine sul lago di Como"

  • Lombardia e Como in zona rossa dal 17 al 31 gennaio: cosa si può fare e cosa no

  • In centro Como è aperto solo Alberto: "Forse gli altri non stanno così male"

Torna su
QuiComo è in caricamento