menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
alberto-gaffuri-pd-provinciali-2

alberto-gaffuri-pd-provinciali-2

Dalla Lariopolda al partito: Alberto Gaffuri prende la tessera del Pd

Lo scorso autunno accarezzò l'idea di animare sul territorio (più o meno formalmente) un "Movimento Lariopolda" autonomo e debitore delle due esperienze trasversali e senza etichette di partito andate in scena tra il novembre 2014 e la primavera...

Lo scorso autunno accarezzò l'idea di animare sul territorio (più o meno formalmente) un "Movimento Lariopolda" autonomo e debitore delle due esperienze trasversali e senza etichette di partito andate in scena tra il novembre 2014 e la primavera 2015. Ora le cose sono cambiate e a meno di sorprese assolutamente non previste, il renzianissimo sindaco di Albese con Cassano, nonché animatore principe del gruppo "No Pedaggio" per la Tangenziale di Como, Alberto Gaffuri, entra a pieno titolo nel Partito Democratico. La sua tessera, infatti, risulta depositata nella sede provinciale dei dem, anche se le iscrizioni proseguiranno ancora nel mese di gennaio.

Un passaggio non solo formale, questo, almeno per due motivi. Il primo si ricollega proprio alle due edizioni delle Lariopolde, nate dichiaratamente come qualcosa sopra e al di fuori dei partiti tradizionali e la cui organizzazione ora, con il tesseramento Pd di Gaffuri, diventerebbe (se terza edizione vi fosse) come minimo più delicata e ricca di nuove e diverse implicazioni. Anche se - e questo è il secondo motivo - forse a questo punto vanno viste sotto altra luce le parole pronunciate dal neosegretario provinciale dei dem, Angelo Orsenigo, un mesetto fa quando, nella conferenza stampa post-vittoria sullo sfidante Riccardo Gagliardi, annunciò proprio l'intenzione di organizzare un evento simile (da lui chiamato, però, col nome originario di "Leopolda") a Como città. Chissà, potrebbe essere quello il punto di contatto tra il nuovo militante di lusso e il nuovo corso del Pd post Marelli. gaffuri-livio-12set15-taglioO magari potrebbero rivelarsi campo di incontro le elezioni di primavera previste ad Olgiate Comasco, dove un assessore della giunta guidata da Maria Rita Livio - Simone Moretti - è sostenuto "caldamente" dal mondo-Lariopoldo come possibile candidato sindaco. Il fatto che nell'autunno 2014 Maria Rita Livio e Alberto Gaffuri si sfidarono alle primarie del centrosinistra per la candidatura a presidente della Provincia renderebbe il "piatto" certamente più saporito.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lago di Como, cinque trattorie all'aperto con vista mozzafiato

WeekEnd

Le 10 migliori gite al Lago di Como e dintorni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

QuiComo è in caricamento