menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
gdf

gdf

Crack Borsalino, sequestrati terreni e ville nel Comasco

Con una maxi operazione la guardia di finanza di Torino (nucleo polizia tributaria) ha effettuato numerosi sequestri preventivi di titoli, patrimoni, immobili riconducibili a Marco Marenco, noto imprenditore astigiano, coinvolto in un crack...

Con una maxi operazione la guardia di finanza di Torino (nucleo polizia tributaria) ha effettuato numerosi sequestri preventivi di titoli, patrimoni, immobili riconducibili a Marco Marenco, noto imprenditore

astigiano, coinvolto in un crack societario da oltre 3 miliardi e mezzo di euro, con quasi 900 milioni di distrazioni di fondi, secondo in Italia solo a quello della "Parmalat". Complesse le indagini in materia di frode fiscale e bancarotta fraudolenta condotte dalle Fiamme Gialle nei confronti della cosiddetta "galassia Marenco", faceva parte anche la storica "Borsalino" di Alessandria) composta da 175 società operanti

prevalentemente nel settore dell'energia (dal gas naturale al fotovoltaico), e nella gestione di partecipazioni, amministrate, direttamente e/o indirettamente, da Marenco.

Il giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Asti, ha disposto il sequestro finalizzato alla confisca fino a concorrenza di quasi 190 milioni di euro, del patrimonio riconducibile al bancarottiere astigiano. Pertanto, sono stati sottoposti al vincolo cautelare reale i titoli azionari di due soggetti economici, due ville di lusso, situate a Como e a Campione d'Italia, intestate solo fittiziamente a società schermo con sede in Liechtenstein, numerosi terreni ubicati nel comasco, nonché tutte le disponibilità finanziarie presenti sui conti correnti personali e societari, per un valore complessivo di circa 63 milioni di euro.

La ricostruzione degli asset patrimoniali da sottoporre a sequestro è stata realizzata a seguito di numerose perquisizioni locali e domiciliari, acquisizioni documentali presso intermediari finanziari, nonché approfondite analisi sulle banche dati nazionali ed estere, grazie alle quali sono state individuate tutte le società coinvolte nel fallimento.

(Fonte: ufficio stampa Guardia di Finanza di Torino)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Le 5 camminate più belle sul Lago di Como

social

Lago di Como, cinque trattorie all'aperto con vista mozzafiato

social

I 10 migliori rifugi sul Lago di Como

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

QuiComo è in caricamento