menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
sotto-ceneri-refurtiva-1

sotto-ceneri-refurtiva-1

Così il Ticino combatte criminalità e immigrazione illegale

Sessanta uomini impegnati ogni giorno, per tre settimane (dal 25 agosto al 14 settembre), nel controllo e pattugliamento del territorio del Sottoceneri: così la Polizia Cantonale in collaborazione con le Guardi di Confine hanno controllato 2.274...

Sessanta uomini impegnati ogni giorno, per tre settimane (dal 25 agosto al 14 settembre), nel controllo e pattugliamento del territorio del Sottoceneri: così la Polizia Cantonale in collaborazione con le Guardi di Confine hanno controllato 2.274 persone e 1.539 veicoli, arrivando a fermare per accertamenti 46 persone. polizia-cantonale-1 Si è trattata di un'azione coordinata per abbattere il numero di reati (compreso l'immigrazione legale e i crimini transfrontalieri) e creare interazione con i cittadini al fine di riscuotere una loro maggiore fiducia nei confronti delle forze dell'ordine. Obiettivo raggiunto, stando all'analisi e al commento dei vertici della polizia cantonale ticinese.

I risultati sono stati concreti. Quattro uomini albanesi (due di 36 e 29 anni residenti in Italia e due di 30 e 29 residenti in Albania) sono stati fermati a Balerna. In auto avevano 170 gioielli. La banda è ritenuta colpevole di una ventina di furti commessi in Svizzera.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

QuiComo è in caricamento