menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Controlli notturni delle polizie locali, il sistema funziona: nessun incidente nelle ore di attività

Fra le infrazioni, anche una denuncia penale per guida in stato d'ebbrezza. Ecco tutti i numeri

Questa notte, 18 Luglio 2020, dalle 19:30 alla mezzanotte, si è svolta l’attività coordinata straordinaria delle polizie locali di Como, Cantù, Mariano Comense ed Erba (con Pusiano ed Eupilio) che ha lo scopo di garantire il regolare – e sano - svolgimento della movida. In particolare questa notte le pattuglie hanno concentrato la loro attenzione sul contrasto e sulla prevenzione della guida in stato d'ebbrezza. 18 operatori di polizia locale, di cui 2 ufficiali e 16 agenti, con il supporto di un’unità cinofila, hanno pattugliato le strade ma anche i punti di ritrovo, per fermare coloro che avevano bevuto troppo e volevano mettersi al volante.

Ogni comando ha operato nel rispettivo Comune, mantenendosi comunque pronto a dare supporto ai colleghi, sotto la direzione e il coordinamento di un’unica centrale operativa composta da un operatore di Como e uno di Cantù, ubicata nel comando del Comune capoluogo, con la responsabilità del servizio affidata al commissario del comando di Cantù.

Ecco i numeri:

  • 08 posti di controlli;
  • 74 veicoli controllati;
  • 141 persone identificate;
  • 16 violazioni al codice della strada.
  • 7 pubblici esercizi ispezionati, dai quali è emerso un illecito amministrativo;
  • 2 aree pubbliche e 8 persone controllate dall’unità cinofila;
  • 31 conducenti sottoposti a pre-test o etilometro da cui è scaturita una violazione di natura penale ex art. 186 c.2 lett. b) per guida con tasso alcolemico maggiore di 0.8 g/l ma minore di 1.5 g/l.

Il risultato è che durante l’orario di attività speciale degli agenti, nei territori comunali non c’è stato nessun incidente. Il severo controllo effettuato prima che gli automobilisti si mettessero alla guida, ma anche la consapevolezza da parte dei cittadini di trovare sulla loro strada squadre di agenti di polizia locale, hanno dicerto la tendenza a rispettare le regole da parte di coloro che si mettevano alla guida dopo una serata di divertimento.

Nelle prossime settimane si svolgeranno ulteriori servizi, non solo nell’ambito della sicurezza urbana e stradale, ma anche in tema di tutela ambientale e del consumatore, attraverso la rotazione del coordinamento in capo a tutti i Comuni aderenti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Lombardia in zona gialla (rafforzata) dal 26 aprile: cosa riapre

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

QuiComo è in caricamento