Cronaca

Contro il muro con il camion, ma non si ferma: "incastrato" dalle videocamere

Ha urtato un muro con il camion e lo ha danneggiato. Anziché fermarsi, però, ha proseguito la sua marcia, pensando forse di non essere stato visto da nessuno. Invece la scena è stata immortalata dalle videocamere di sorveglianza. E' successo...

muro-camion-presentazione

Ha urtato un muro con il camion e lo ha danneggiato. Anziché fermarsi, però, ha proseguito la sua marcia, pensando forse di non essere stato visto da nessuno. Invece la scena è stata immortalata dalle videocamere di sorveglianza. E' successo intorno alle 3.30 di venerdì mattina in via Zezio a Como. L'automobilista non si è fermato e non ha segnalato l'incidente. Al mattino, tuttavia, alcuni residenti hanno contattato il Comando della Polizia Locale e segnalato l'accaduto. Il muro urtato e danneggiato è quello della fondazione La Presentazione.

Sono state avviate le necessarie indagini e grazie alle immagini riprese da una telecamera privata, gli agenti hanno ricostruito l'accaduto. Identificata la targa del mezzo, sono risaliti al conducente che è stato contattato e invitato a presentarsi al Comando. L'uomo ha ammesso le proprie responsabilità e sarà ora chiamato a risarcire i danni provocati. "Le segnalazioni dei cittadini e le immagini riprese dalle telecamere hanno aiutato gli agenti a risolvere subito il caso - commenta l'assessore alla Polizia Locale e alla Sicurezza Paolo Frisoni - Proprio in questi giorni è stato presentato in Prefettura il protocollo d'intesa per l'installazione in tutta la provincia di un sistema di videoallarme antirapina e si era parlato di sicurezza partecipata sollecitando il ruolo attivo di tutti i cittadini. L'episodio avvenuto in via Zezio è la dimostrazione di come cittadini e telecamere possano collaborare con le forze dell'ordine per aumentare la sicurezza di tutti".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Contro il muro con il camion, ma non si ferma: "incastrato" dalle videocamere

QuiComo è in caricamento