Cronaca

Contrabbando al confine, sequestrate 20 borse di lusso

L'uomo fermato al valico di Ronago di ritorno dalla Svizzera

Il sequestro delle borse

Nuovo intervento della guardia di finanza nell'ambito dei controlli di confine. È accaduto la scorsa settimana, al valico Crociale dei Mulini, allorquando gli agenti della Guardia di Finanza, Compagnia di Olgiate Comasco – Sezione Operativa Stanziale di Ronago - hanno fermato e sottoposto a controllo un’autovettura di grossa cilindrata con a bordo un uomo di nazionalità indiana, residente a Milano.

Dopo aver dichiarato ai finanzieri in servizio di non avere merce e valuta da dichiarare, la scelta di passare da un valico non presidiato in forma fissa ha fatto sorgere il sospetto che l'uomo potesse trasportasse merce con sé. Il sospetto è divenuto certezza quando i militari, ispezionando l'auto,  hanno rinvenuto 20 borse di una prestigiosa casa di moda francese, del presunto valore commerciale di circa 20.000 euro.

La merce, trasportata dal transitante a bordo della propria autovettura, custodita in 20 confezioni anch’esse originali, era stata prelevata in Svizzera per poi essere verosimilmente rivenduta nelle boutique italiane, in frode ai vincoli doganali e fiscali. Pertanto, la merce è stata sottoposta a sequestro amministrativo ed il trasgressore è stato segnalato all’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli - Ufficio di Como per la violazione dell’articolo 282 del Testo Unico Leggi Doganali, al fine di consentire il recupero dei diritti evasi, oltre alla prevista sanzione amministrativa pari a dieci volte i diritti stessi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Contrabbando al confine, sequestrate 20 borse di lusso

QuiComo è in caricamento