rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca

Como, confiscati immobili del valore di 430mila euro a "eredi di una persona pericolosa"

L'uomo, nel frattempo deceduto, era legato a camorra e ‘ndrangheta

Il patrimonio confiscato dallla guardia di Finanza di Como (nucleo economico-finanziario) consiste in 4 appartamenti per un valore di circa 430mila euro che sono stati devoluti al patrimonio dello Stato ed affidati, per la gestione, all’Agenzia Nazionale dei Beni Sequestrati e Confiscati che li potrà destinare per usi di natura sociale. La confisca è diventata definitiva dopo che nell'ottobre del 2018 era stata emessa la custodia cautelare di questi beni dal Tribunale di Como: appartenevano a un uomo con saldi legami con camorra e ‘ndrangheta già condannato, a 7 anni e 7 mesi di reclusione, nel 1995, per la detenzione di kalashnikov, fucili a pompa ed un bazooka. I Finanzieri hanno avviato le indagini partendo dall’approfondimento di un’operazione antiriciclaggio che vedeva grosse movimentazioni di denaro in contanti. Una volta risaliti all’identità di chi disponeva realmente di queste somme e rilevati i suoi precedenti penali, i militari hanno poi effettuato un accertamento patrimoniale dei suoi beni – anche se formalmente intestati a terzi, tutte persone incensurate – ed è stata evidente la sproporzione con i redditi dichiarati al Fisco. È stato così possibile avanzare la richiesta di una ulteriore misura di prevenzione patrimoniale ai sensi della normativa antimafia (d.lgs.159/2011) da applicare nei confronti degli eredi dell'uomo, nel frattempo deceduto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Como, confiscati immobili del valore di 430mila euro a "eredi di una persona pericolosa"

QuiComo è in caricamento