rotate-mobile
Cronaca

Condannato imprenditore comasco: confiscati immobili e beni per oltre 90mila euro

La società di cui è amministratore opera nel settore idraulico

Le fiamme gialle di Olgiate Comasco hanno confiscato oltre 90mila euro all'amministratore di una società di Guanzate (Como) che opera nel settore idraulico. L'uomo dovrò scontare anche una pena di 1 anno e 5 mesi, sarà interdetto dagli uffici direttivi delle imprese e non potrà contrarre con la pubblica amministrazione per un anno e sei mesi. È stato ritenuto responsabile, con sentenza definitiva, di distruzione e occultamento di scritture contabili obbligatorie. 

Le indagini della guardia di finanza di Olgiate Comasco erano cominciate dopo una verifica fiscale da cui erano emerse responsabilità penali dell'imprenditore e era stato ricostruito il modo in cui aveva ottenuto questi profitti illeciti. 

La Procura ha rinviato a giudizio l’imprenditore. È stata poi emessa recentemente la sentenza definitiva e accertata la responsabilità penale dell'imputato. Da qui la disposizione di confiscare beni e immobili intestati a lui o alla società per la cifra di 90mila euro, valore pari al profitto del reato commesso. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Condannato imprenditore comasco: confiscati immobili e beni per oltre 90mila euro

QuiComo è in caricamento