Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca

Concorso dei vigili di Como, tutti assolti tranne uno

Si è concluso oggi il processo per il presunto concorso truccato dei vigili di Como. Assolti tutti, tranne l'ex segretario dell'assessore alla Sicurezza, condannato a un anno per violazione del segreto d'ufficio (cioè avrebbe diffuso le tracce dei...

Si è concluso oggi il processo per il presunto concorso truccato dei vigili di Como. Assolti tutti, tranne l'ex segretario dell'assessore alla Sicurezza, condannato a un anno per violazione del segreto d'ufficio (cioè avrebbe diffuso le tracce dei temi del concorso. Assolti con formula piena il comandante della polizia locale Vincenzo Graziani, l'ex capo di gabinetto del Comune di Como, Tullio Saccenti e gli altri due componenti della commissione d'esame, Alessandra Saccenti (sorella di Tullio) e Antonella Rosati. Per graziani il pm massimo Astori aveva chiesto una condanna a 2 anni (come per Rosati e Alessandra Saccenti); per Tullio Saccenti 3 anni. Come detto, tutti assolti. Per Graziani l'accusa era di falso in atto pubblico, per Saccenti stessa accusa più violazione del segreto d'ufficio. Graziani è apparso commosso dopo la lettura del dispositivo della sentenza (le motivazioni della sentenza saranno depositate tra 60 giorni). Da lui un sintetico commento a caldo: "E' finito un incubo".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Concorso dei vigili di Como, tutti assolti tranne uno

QuiComo è in caricamento