Venerdì, 18 Giugno 2021
Cronaca

Comune di Como e imprese creditrici, nessuna si è fatta avanti

Nel mese di giugno il Comune di Como aveva aderito all'iniziativa Sbloccacrediti: 15milioni di euro messi a disposizione da Unioncamere Lombardia e Anci per anticipare la richiesta di crediti vantata da aziende, di importo compreso tra 7mila euro...

Nel mese di giugno il Comune di Como aveva aderito all'iniziativa Sbloccacrediti: 15milioni di euro messi a disposizione da Unioncamere Lombardia e Anci per anticipare la richiesta di crediti vantata da aziende, di importo compreso tra 7mila euro (Iva inclusa) e un massimo di 50mila euro (Iva esclusa). Quelle risorse, però, sono già state tutte impegnate e di conseguenza l'iniziativa è momentaneamente sospesa dal 6 al 22 agosto periodo durante il quale non si potranno più accettare nuove domande per accedere al fondo. L'assessore al Bilancio e alle Politiche Finanziarie e Tributarie, Giulia Pusterla ha fatto sapere che nessuna impresa in questi due mesi ha richiesto un'anticipazione del credito vantato nei confronti dell'amministrazione. "Il fatto che nessuna impresa comasca in questi due mesi sia ricorsa a questa misura è un fatto positivo - ha spiegato la Pusterla - perché significa che siamo riusciti a rispettare, a grandi linee, i tempi dei pagamenti. Non mi nascondo qualche preoccupazione, però, per i prossimi mesi, da qui a fine anno, a causa del patto di stabilità. Il problema dei crediti delle imprese nei confronti delle amministrazioni resta comunque una priorità, per noi, e non ci sfugge come esso sia determinante per la stessa sopravvivenza del tessuto produttivo locale. E proprio per venire incontro alle esigenze delle imprese proporremo la sottoscrizione di una proroga della convenzione che era stata stipulata con Banca Intesa un anno fa. Questa convenzione, è vero, prevede dei costi, perché ci sono degli interessi da pagare ma si tratta di interessi accettabili e il limite degli importi è più alto ed è compreso tra 50mila euro e un milione e 200mila euro".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comune di Como e imprese creditrici, nessuna si è fatta avanti

QuiComo è in caricamento