menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
dav-46

dav-46

"Comolakexperience", il flop fa il bis: nessuna offerta per il merchandising. Butti attacca

Come avevamo descritto con questo articolo, oggi - 9 dicembre 2015 - scadeva la proroga del bando comunale per recepire offerte di soggetti interessati a realizzare gadget e merchandising avvalendosi del brand della città "Comolakexperience"...

Sul tema, in consiglio comunale, è andato all'attacco il consigliere comunale di Fratelli d'Italia, Marco Butti. "Siamo davanti a un flop annunciato e totale - ha dichiarato in aula - con costi e spese inutili sostenute dalla giunta Lucini. Il brand è costato 25mila euro ed ha un claim quasi uguale ad un sito web già esistente. Il brand costatoavrebbe dovuto trovare sinergie con quello che esiste da anni e che promuove il territorio e puntualmente non le ha trovate. Inoltre avrebbe dovuto prevedere un'azione di merchandising e la gara è andata deserta, a testimonianza che non interessa ai professionisti di questo settore".

visit-como-sitoIl consigliere ha poi polemizzato anche contro il legame tra "Comolakexperience" e il sito Visitcomo "che in 6 mesi ha totalizzato 41.618 sessioni, di cui oltre il 54% provenienti da località lombarde: forse avrebbe dovuto avere altre aspirazioni rispetto. Il sito, al quale lavora una professionista che costa all'ente 40mila euro, oltre ad un numero di visite risibili, non ha un profilo Facebook, o meglio punta al profilo dell'Informagiovani, a dimostrazione di quanto sia raffazzonato. Tutta questa operazione è gestita dal Capo di gabinetto, Valeria Gurisco, che pochi giorni fa ha affermato che lavora 6 giorni su 7 e che la sua retribuzione netta di 3.600 euro netti non è un'enormità: non sarebbe un'enormità se portasse a casa dei risultati".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Economia

Le 'gonne ruffiane' made in Como conquistano New York

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

QuiComo è in caricamento