Da Como in viaggio sulla Vespa contro le mafie

UniAmiamo l'Italia in Vespa e Libertà. E' l'iniziativa nata da quattro amici comaschi - Alberto Zappa, Andrea e Claudio Ravazza, Ettore Romanò - che hanno deciso di cogliere l'occasione dei loro 40 anni per intraprendere un viaggio dal valore...

UniAmiamo l'Italia in Vespa e Libertà. E' l'iniziativa nata da quattro amici comaschi - Alberto Zappa, Andrea e Claudio Ravazza, Ettore Romanò - che hanno deciso di cogliere l'occasione dei loro 40 anni per intraprendere un viaggio dal valore simbolico e insieme concreto.

Partenza il prossimo 24 aprile da via Benedetto Marcello a Milano, dove c'è l'albero di Falcone, per attraversare l'Italia sulla mitica Vespa, guidando su strade ordinarie alla volta di Palermo dove verrà piantata la talea del ficus magnolia di Falcone, insieme a tutte le speranze raccolte lungo il viaggio. Un'iniziativa che vuole sensibilizzare i cittadini italiani, dal nord al sud, alla lotta contro tutte le mafie. Per conoscere i dettagli basta visitare il sito Mi-Pa.it.

"Il 24 aprile 2013 partiremo e collocheremo il viaggio tra il 25 aprile e il 1 maggio - ha spiegato Alberto Zappa - ovvero entro due date fondamentali per la storia e la democrazia del nostro paese, ma il nostro viaggio è iniziato l’8 ottobre 2012 dal Quirinale dove siamo stati ricevuti dalla Presidenza delle Repubblica per ritirare il Tricolore che ci accompagnerà lungo tutto il nostro cammino. Abbiamo identificato “tappe simbolo” lungo il percorso: a Mirandola, nelle zone colpite dal terremoto per condividere la sofferenza e la speranza dei nostri concittadini, a Marzabotto dove vivremo la giornata del 25 aprile, a Barbiana dove i sentieri della Costituzione partono e finiscono nella scuola di Don Milani che è ancora oggi una speranza vivissima e reale, a Firenze nell’incontro di testimonianza e impegno di Don Santoro e della Comunità delle Piagge, a Roma davanti al Parlamento che è la casa comune della nostro vivere libero e democratico, a Pollica nel paese del sindaco Vassallo, poi nella terra delle Ndrine in Calabria per arrivare in Sicilia e a Palermo dove seminare le speranze raccolte lungo il nostro viaggio".

Questa mattina il gruppo di UniAmiamo l'Italia in Vespa era, dunque, a Palazzo Cernezzi per incontrare il sindaco di Como Mario Luicini e illustrargli il progetto e coinvolgere l'amministrazione comunale in questa iniziativa attraverso il patrocinio del Comune.
Si parla di

Video popolari

Da Como in viaggio sulla Vespa contro le mafie

QuiComo è in caricamento