Ubriachi bastonano un cane in via Sirtori, nessuno interviene

È avvenuto oggi, intorno alle ore 17, a salvare il povero animale è arrivata la pioggia

Un fatto davvero raccapricciante è accaduto oggi, in via Sirtori a Como. Un cane è stato preso violentemente a bastonate, utilizzando l'ombrello come corpo contundente, dal suo "padrone". A raccontarci la scena D.N., 27 anni di Civiglio, che si trovava lì proprio in quel momento. 

«Premetto, ci dice, che io ho un parcheggio in affitto in via Sirtori, a piano -3, e non è la prima volta che assisto ad episodi violenti o sgradevoli. Ho sempre l'angoscia nel dover arrivare alla mia macchina. Adesso, a causa del lockdown, erano due mesi che non venivo ma nulla è cambiato, anzi, se posso è peggiorata la situazione della zona. Oggi, dopo una riunione di lavoro, stavo tornando alla macchina e ho visto questo gruppetto, presumo di clochard, non so se persone del centro o meno, e non voglio accusare nessuno senza essere sicura, ma di una cosa sono certa: erano tutti ubriachi, con le bottiglie in mano, senza mascherina».

Questo sarebbe stato già abbastanza per chiamare il 113 ma avvicinandosi, D.N. ha visto chiaramente che uno di loro stava, con l'ombrello, picchiando un povero cane. Tutti gli altri, intorno, urlavano. 

«Per prima cosa ho chiamato un collega, perchè avevo paura anche solo di passare, poi subito il 113 che mi ha passato la polizia. Nel mentre ho visto una macchina delle forze dell'ordine passare e l'ho fermata, pregandogli di intervenire». 

Oltre alle ombrellate, il povero animale è stato preso anche a calci e gli è stato tirato addosso uno zaino. Mentre D.N. faceva il giro da via Castellini, chiamando anche il padre per lo spavento, ha cominciato a piovere forte. A quel punto, una volta raggiunta la macchina, la nostra testimone, ripassando ha visto che il gruppo si era disperso e il cane era rimasto solo e vivo, con la persona che lo aveva picchiato, probabilmente il suo "padrone".

«Per me è inaccettabile assistere a queste scene, in una zona quasi centrale. Io, infatti, ho disdetto il parcheggio perchè ho paura, da ragazza ancora di più. Una mia amica, sempre da quelle parti, è stata minacciata con una bottiglia. Adesso erano due mesi che non andavo lì e la situazione mi sembra  anche peggiorata. Bisogna che qualcuno intervenga!».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Torna l'autocertificazione in Lombardia: con il coprifuoco servirà per circolare dalle 23 alle 5

  • Como, non vuole indossare la mascherina e si ribella ai poliziotti: arrestato in centro storico

  • Autunno, tempo di castagne: ecco dove raccoglierle nei dintorni di Como

  • 3 cose che (forse) non sapete sul Faro di Brunate

  • Sul lago di Como come in America: apre il campo delle zucche

  • Coprifuoco Lombardia: firmata ordinanza, torna l'autocertificazione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
QuiComo è in caricamento