Cronaca

Una sporca notizia: non meritava tanto spazio ma lo prende contro la narcosi da degrado

Uno spettacolo veramente osceno quello che ci segnala il lettore Mercurio Gioffre relativamente alle aiuole - oddio, aiuole è una parola grossa - in via Recchi, a Como, zona vicina allo stadio e alla rinomata cittadella razionalista. Nelle...

Una sporca notizia: non meritava tanto spazio ma lo prende contro la narcosi da degrado

Uno spettacolo veramente osceno quello che ci segnala il lettore Mercurio Gioffre relativamente alle aiuole - oddio, aiuole è una parola grossa - in via Recchi, a Como, zona vicina allo stadio e alla rinomata cittadella razionalista. Nelle immagini sono immortalati gli spazi teoricamente verdi che contornano il supermercato della zona e l'adiacente autosilo privato. Ma dove dovrebbero spuntare teneri fili d'erba e boccioli per ingentilire via e quartiere è invece esplosa una sorta di post-atomica vegetazione di vetro, latta e cartacce di ogni genere e natura. Marche di birra, di bibite e di sigarette fioriscono rigogliose in ogni angolo, offrendo un spettacolo oggettivamente splendido se visto come installazione marziana ma decisamente indecente come "arredo (in)urbano" della città di Como.

Come mai una delle tante situazioni di degrado del capoluogo, certamente nemmeno la più grave, si è meritata così tanto spazio - addirittura il titolo principale della homepage - su Comozero? Perché l'assuefazione alla sporcizia, se si moltiplica questo angolo di Como per 10, 100, 1000 può essere letale. E allora, almeno per una volta, alla narcotizzazione da pattume sfuggiamo con l'unico mezzo a disposizione: lo spazio sul giornale online. Per eventuali altre segnalazioni (che non è detto ottengano identico trattamento, per ovvi motivi): redazione@comozero.it .
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una sporca notizia: non meritava tanto spazio ma lo prende contro la narcosi da degrado

QuiComo è in caricamento