menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
polizia-auto-volante

polizia-auto-volante

Como, torna a casa con il bimbo di 3 anni ma dentro ci sono i ladri. Il marito scambiato per uno di loro

E' l'ennesimo episodio. L'ultimo di una lunghissima serie che sembra non avere fine e che, anzi, pare destinata ad allungarsi ogni giorno che passa. Un altro furto in abitazione a Como, questa volta nei pressi del quartiere di Muggiò. Per la...

E' l'ennesimo episodio. L'ultimo di una lunghissima serie che sembra non avere fine e che, anzi, pare destinata ad allungarsi ogni giorno che passa. Un altro furto in abitazione a Como, questa volta nei pressi del quartiere di Muggiò. Per la precisione l'abitazione colpita dai ladri si trova in via Caprani, piccola strada residenziale che si imbocca su via Oltrecolle. La donna, madre di due figli di 3 e 18 anni, è rincasata venerdì sera intorno alle 19 insieme al figlio più piccolo. Sapeva che a casa non c'era nessuno perché il figlio più grande e il marito erano usciti. Eppure la porta non si apriva, perché dall'interno qualcuno aveva infilato nella serratura una chiave. Convinta, quindi, che in casa ci fosse ancora qualcuno ha provato a telefonare al figlio che ha spiegato alla mamma di essere uscito di casa proprio pochi minuti prima. E' arrivato in quel momento il marito che ha provato ad aprire una porta finestra del balcone. I vicini di casa, però, hanno pensato che fosse lui un ladro e hanno allertato il 112. In pochissimi minuti sono arrivate due pattuglie della polizia e una dei carabinieri. Dopo essersi fatto riconoscere come il proprietario di casa il marito è entrato nell'appartamento e ha scoperto che in casa erano passati i ladri pochi istanti prima.

"Quando siamo tornati a casa e abbiamo suonato il campanello convinti che nostro figlio fosse ancora dentro - ha raccontato la donna - i ladri sono scappati e sono fuggiti dalla finestra sul retro, dalla quale erano entrati. Il nostro appartamento si trova, infatti, al primo piano rialzato. Per non permetterci di entrare a sorpresa in casa hanno infilato nella serratura una chiave che hanno trovato all'interno vicino alla porta così quando abbiamo cercato di entrare hanno avuto tutto il tempo di fuggire dal retro. Adesso ho paura - ha raccontato la donna - perché può capitare che mio marito lavori di notte e temo che i ladri possano tornare mentre sono in casa con i miei figli. Il più piccolo ha solo tre anni".
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Economia

Le 'gonne ruffiane' made in Como conquistano New York

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

QuiComo è in caricamento