Como, rubano la spazzatura ai tabaccai sperando di trovare "grattini" vincenti

Rovistano nella spazzatura dei tabaccai nella speranza di trovare qualche Gratta e Vinci vincente, buttato per errore da qualcuno che non si è accorto di avere vinto. Più di un gestore di bar tabacchi di Como ha raccontato di avere notato...

Rovistano nella spazzatura dei tabaccai nella speranza di trovare qualche Gratta e Vinci vincente, buttato per errore da qualcuno che non si è accorto di avere vinto. Più di un gestore di bar tabacchi di Como ha raccontato di avere notato persone frugare nei cestini del locale o di avere trovato i propri sacchi dell'immondizia aperti. "A volte - racconta Mauro Marelli del bar tabacchi di via Mentana - si tratta di persone che a prima vista non si direbbe siano così disperate. In altri casi, invece, si capisce al volo che sono persone per così dire problematiche". Guenda Pratticò, del bar tabacchi di via Diaz, più volte ha trovato i sacchi della spazzatura all'indomani aperti, rovistati e abbandonati poco lontano dal bar: "Tra i tabaccai del centro città è abbastanza risaputo che ci siano alcune persone alla ricerca di biglietti vincenti buttati per errore. E' difficile ma capita che qualcuno non si accorga di avere vinto".

Non è un caso, forse, che nella piccola strada privata che costeggia l'ex Blockbuster di viale Innocenzo a Como insieme ai cumuli di sacchi dell'immondizia e rifiuti qualcuno abbia abbandonato centinaia di ricevute del lotto e di altri giochi d'azzardo di Stato, insieme, guarda caso, a numerosi Gratta e Vinci già grattati ma perdenti. "Secondo me - commenta Guenda - potrebbe essere stato qualcuno che ha rubato i sacchi della spazzatura dei tabaccai e che dopo averne controllato accuratamente il contenuto li ha buttati". Praticamente una discarica abusiva su suolo privato, con grande rabbia dei proprietari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo dpcm firmato: il calendario delle regole dal 18 gennaio al 5 marzo

  • Nuove restrizioni dal 16 gennaio al 5 marzo, ora si decide se la Lombardia parte arancione o rossa

  • Como, Alberto apre il suo bar in centro: arriva il controllo della polizia locale

  • Con la Lombardia in zona rossa addio scuola in presenza

  • Lombardia e Como in zona rossa dal 17 al 31 gennaio: cosa si può fare e cosa no

  • Chiara Ferragni, nuovo post nostalgico sul lago di Como: "Spero di comprare lì una casa vacanze"

Torna su
QuiComo è in caricamento