menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La polizia in azione nel centro storico di Como

La polizia in azione nel centro storico di Como

Ruba in un negozio in centro storico: minorenne incinta denunciata

Con lei anche una 18enne che è stata arrestata

Era il pomeriggio di ieri, 8 ottobre, quando la centrale Operativa della Questura è stata chiamata dal proprietario di un negozio di abbigliamento in via Luini che diceva di aver subito un furto di vestiti e di nutrire forti dubbi su due persone che poco prima avevano frequentato il negozio.               
Giunti sul posto, il commerciante ha raccontato agli agenti di aver notato due donne, una delle quali incinta, aggirarsi con fare sospetto tra i gli scaffali del negozio. Una, in particolare, fissava insistentemente l'orologio di valore indossato dal commerciante stesso, cosa che lo aveva fatto ancora di più insospettire.
L'uomo ha cosi fornito agli agenti una precisa descrizione delle due donne, sulle cui tracce si sono immediatamente
messi i poliziotti che hanno passato al setaccio le vie della città, riuscendo a rintracciarle nei pressi del piazzale della stazione di Como San Giovanni.
Le due donne sono state accompagnate in Questura per gli accertamenti del caso e, all'interno delle loro borse è stata ritrovata la merce rubata in vari negozi del centro: vestiti, profumi, cosmetici e oggetti per la casa, per un valore di oltre mille euro.
I poliziotti hanno così proceduto al deferimento in stato di liberta per furto aggravato di una cittadina rumena M. B. minorenne, residente in provincia di Ferrara, incinta e all'arresto per lo stesso reato di M. L. M., di 18 anni, nata in Romania ma di cittadinanza italiana, residente a Pavia che è stata processata stamattina, 9 ottobre, con rito direttissimo e condannata a un anno e quattro mesi di reclusione e a 800,00 euro di multa. Quest'ultima, rimessa in libertà, ha ricevuto un Foglio di Via Obbligatorio dal Comune di Como per la durata di 3 anni emesso dal Questore.

Raccolte le denunce dei responsabili dei negozi derubati, gli agenti hanno restituito la merce riconosciuta ai legittimi proprietari.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

QuiComo è in caricamento