Cronaca

Como, provocazione skinhead alla sede del Pd: manichino per terra e manifesto funebre

Un manichino tricolore a terra, un pezzo di nastro da cantiere bianco e rosso e due volantini - di cui uno simile a un annuncio funebre - attaccati sulla porta d'ingresso. Di fronte a questa scena si sono imbattuti oggi i dipendenti della sezione...

manichino-sede-pd 2

Un manichino tricolore a terra, un pezzo di nastro da cantiere bianco e rosso e due volantini - di cui uno simile a un annuncio funebre - attaccati sulla porta d'ingresso. Di fronte a questa scena si sono imbattuti oggi i dipendenti della sezione di Como del Partito Democratico, in via Regina e i titolari degli altri uffici presenti nel complesso. Una provocazione politica che, almeno in base a una delle sigle ben visibili sugli scritti, sembra provenire dagli ambienti di estrema destra e nello specifico dal "mondo skinhead". Nel manifestino listato a lutto, infatti, sotto un crocifisso stampato e la scritta "Ius soli e e immigrazione, avete ucciso l'Italia" compare la sigla "Fronte Skinhead". Subito dopo la scoperta è stata allertata la Digos di Como, che ha proceduto con i rilievi del caso.

"Una provocazione inaccettabile - commenta il segretario cittadino del Pd, Stefano Fanetti - Ma questo non cambia di una virgola le nostre idee e le nostre politiche in tema di Ius Soli e immigrazione".

Colpita anche la Caritas di Como

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Como, provocazione skinhead alla sede del Pd: manichino per terra e manifesto funebre

QuiComo è in caricamento