Martedì, 21 Settembre 2021
Cronaca

Como, morto dopo la lite: moglie accusata di omicidio

L'accusa è di omicidio preterintenzionale. Nel tardo pomeriggio di domenica (28 dicembre) marito e moglie hanno litigato. Pochi minuti dopo lui, 60 anni, è morto, probabilmente per un arresto cardiaco, ma le indagini dovranno dire se l'infarto è...

polizia-auto-volante

L'accusa è di omicidio preterintenzionale. Nel tardo pomeriggio di domenica (28 dicembre) marito e moglie hanno litigato. Pochi minuti dopo lui, 60 anni, è morto, probabilmente per un arresto cardiaco, ma le indagini dovranno dire se l'infarto è stato causato proprio dalla lite. Intanto la donna, 38enne di origine cubana, è stata portata al carcere Bassone di Como con l'accusa di omicidio preterintenzionale.

La vittima è M. B, residente a Como in via Rienza con la moglie e due figli minorenni. E' stato proprio il figlio maggiore, appena 14enne, a chiamare i soccorsi dopo avere cercato invano di rianimare il padre. La ricostruzione fatta dagli inquirenti parla di un acceso litigio avvenuto tra l'uomo e la donna nel tardo pomeriggio di ieri. Il figlio è riuscito a separare i genitori. Il padre è andato in camera da letto dove pochi minuti dopo è stato ritrovato dal ragazzino riverso a terra e privo di sensi. I soccorritori del 118, intervenuti intorno alle 19.30 subito dopo la richiesta di aiuto, non hanno potuto fare altro che constatare il decesso dell'uomo.

I figli, come detto entrambi minorenni, sono stati affidati a una parente della donna. Sulla salma dell'uomo sarà disposta l'autopsia. Sembra che durante la lite i coniugi siano arrivati alle mani. Resta da capire se, quanta e quale responsabilità abbiano avuto la lite e le eventuali percosse ricevute dall'uomo sul decesso avvenuto per arresto cardiaco.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Como, morto dopo la lite: moglie accusata di omicidio

QuiComo è in caricamento