rotate-mobile
Sabato, 28 Gennaio 2023
Cronaca Via Milano

Como, trovato morto in casa dai vicini: in obitorio da due mesi. Ancora nessun funerale

I vicini di casa, gli stessi che lo hanno trovato, aspettano ancora una degna sepoltura

È una storia triste quella di Paolo, che poco si sposa con quello che dovrebbe essere lo spirito e il vero significato del Natale. Il 60enne è stato trovato morto lo scorso 13 ottobre (due mesi fa) nella sua abitazione in via Milano a Como. A rinvenire il corpo senza vita i vicini di casa, che non lo vedevano da giorni. Un uomo solo, che si manteneva con una piccola pensione di invalidità. Non aveva alcun parente che potesse occuparsi di lui o dargli una mano. 

A raccontarci questa triste vicenda, che lascia davvero senza parole, era stata Concetta Scarlata, la figlia di Anna, una delle vicine di casa: "Mia mamma aveva chiamato in Comune il 13 ottobre. Non vedeva Paolo il suo vicino da 5 giorni ed era preoccupata. Ha chiesto se dovesse chiamare le forze dell'ordine ma le hanno risposto di no, che ci avrebbero pensato loro". 

Poi ricordandosi che spesso l'uomo lasciava la porta aperta sono stati altri vicini, preoccupati, a entrare nella sua abitazione e lo hanno trovato senza vita. 

Sono passati due mesi e Paolo non ha ancora avuto una degna sepoltura e si trova da allora all'obitorio dell'ospedale Sant'Anna di San Fermo della Battaglia. Anche Don Gianluigi della parrocchia di via Milano ci conferma che la data dei funerali non è ancora stata decisa. 

La causa di questa "spietata" attesa risiederebbe in non meglio specificati problemi/ritardi burocratici. I vicini di casa aspettano di sapere quando potranno andare a rendergli l'ultimo saluto e sperano di vivere ancora in una società inclusiva, in una città dove nessuno venga dimenticato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Como, trovato morto in casa dai vicini: in obitorio da due mesi. Ancora nessun funerale

QuiComo è in caricamento