Cronaca

Como, una possibilità per Daniela di sconfiggere il cancro: la madre naturale farà il prelievo

La donna resterà nell'anonimato ma con questo gesto consentirà la mappatura del Dna che potrebbe salvare la figlia

Daniela Molinari

Una storia, quella di Daniela, infermiera di 47 anni che abita a Milano, che aveva lasciato un nodo in gola a tutti. 

Daniela ha 47 anni, è nata il 23 marzo del 1973. E' stata abbandonata in un orfanotrofio di Como dove è stata registrata con il cognome Simoni, poi ha preso quello della sua famiglia adottiva. Adesso si chiama Daniela Molinari, abita a Milano, è un'affermata infermiera e ha due figli di 9 e 23 anni. Purtroppo Daniela si è ammalata di tumore ed era alla disperata ricerca della sua mamma naturale, la donna che 47 anni fa la affidò alle suore dell'orfanotrofio di Rebbio. Questo perchè la mappatura del DNA potrebbe darle accesso a una cura sperimentale. 

La donna, grazie agli archivi del Sant'Anna e all'intervento della procura per i Minori di Milano, era stata rintracciata, ma una volta contattata telefonicamente aveva detto di non voler ricordare quel periodo per lei troppo doloroso e aveva quindi negato l'aiuto.

Oggi finalmente la bella notizia: la madre naturale di Daniela si è sottoposta al prelievo. Aveva bisogno di rielaborare un difficile passato ma con l'aiuto di un medico e di una psicologa, che l'hanno accompagnata in questo difficile percorso, alla fine si è convita. L'ok al test, come riporta il Corriere della Sera, è arrivato anche grazie al Tribunale dei Minori di Milano che si è attivato per dare alla madre ( che aveva partorito e vissuto in un contesto di violenze e la cui nuova famiglia non sa nulla del suo passato) la possibilità di essere seguita (in totale anonimato) anche psicologicamente. 

Non ci sarà l'incontro tra madre e figlia ma ora Daniela avrà una possibilità in più di sconfiggere il cancro tramite la mappatura del Dna. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Como, una possibilità per Daniela di sconfiggere il cancro: la madre naturale farà il prelievo

QuiComo è in caricamento