rotate-mobile
Cronaca

Como, investe un ciclista e scappa: trovata grazie allo specchietto retrovisore caduto a terra

La polizia locale ha indagato anche in varie carrozzerie

Un ciclista lo scorso 25 novembre è stato investito da un'auto in via per Cernobbio a Como. Invece di fermarsi il veicolo si era allontanato dal luogo dell'incidente, dandosi alla fuga e lasciando il ferito a terra. Nessuno dei testimoni era riuscito a prendere la targa, neanche parzialmente, e il "pirata della strada" sembrava averla fatta franca. Gli agenti della polizia locale di Como, prontamente intervenuti sul posto, avevano ritrovato uno specchietto retrovisore rotto. Attraverso meticolose indagini presso varie carrozzerie e anche grazie alle immagini di alcune telecamere, pochi giorni dopo, il 29 novembre, sono riusciti a individuare la responsabile che davanti all'evidenza (la sua auto era sprovvista proprio di quello specchietto) non ha potuto far altro che confermare di essere coinvolta nell'incidente. 

La donna, residente a Como, è stata denunciata per omissione di soccorso. Le è stata inoltre ritirata la patente (la sospensione potrà variare dai 18 mesi ai 5 anni). Fermarsi è prestare soccorso, ricorda la polizia locale, è la prima regola in caso di coinvolgimento in sinistro stradale: diversamente le conseguenze per chi fugge sono molto gravi. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Como, investe un ciclista e scappa: trovata grazie allo specchietto retrovisore caduto a terra

QuiComo è in caricamento