menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
polizia-auto-volante

polizia-auto-volante

Como, il questore chiude il locale dei baristi-rapinatori

Ancora riserbo sul nome del bar i cui titolari avrebbero rapinato due clienti lo scorso martedì. Ancora riserbo, finché non si sarà accertata la responsabilità dei due proprietari del pub. Intanto, però, il Questore di Como ha firmato l'ordine di...

Ancora riserbo sul nome del bar i cui titolari avrebbero rapinato due clienti lo scorso martedì. Ancora riserbo, finché non si sarà accertata la responsabilità dei due proprietari del pub. Intanto, però, il Questore di Como ha firmato l'ordine di chiusura del locale. Si tratta, come già detto precedentemente, di un pub situato nella zona di San Martino a Como. Martedì scorso due uomini di 35 e 37 anni, rispettivamente di nazionalità siriana e tunisina, erano entrati nel locale per giocare alle macchinette slot. Entrambi avrebbero vinto alcuni soldi, per la precisione rispettivamente 25 euro e 60 euro. Al momento di uscire dal bar con la vincita in monete uno dei due proprietari si è offerto di cambiare i soldi con banconote di carta. I due clienti hanno acconsentito ma una volta preso il denaro il barista non lo avrebbe cambiato come promesso ma se lo sarebbe tenuto per sé. E' nata una lite culminata con minacce e violenza fisica: un secondo proprietario del locale - stando a quanto spiegato dalla polizia della Questura di Como - avrebbe dato manforte al collega per scaraventare fuori dal bar i due avventori. Ma il tunisino e il siriano, forti anche del loro regolare permesso di soggiorno, non hanno esitato a chiamare le forze dell'ordine. I video delle telecamere di sorveglianza del pub sono stati acquisiti e i due baristi sono stati arrestati. Oggi, poi, è arrivata la notizia della chiusura su ordinanza del Questore Michelangelo Barbato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

QuiComo è in caricamento