Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Como, i cartelli stradali (anche nuovi) del Comune in una discarica a cielo aperto - Video

L'ennesima segnalazione dei nostri affezionati lettori-reporter ci ha portati oggi a documentare una situazione davvero incresciosa. Ovvero, l'abbandono in una sorta di discarica a cielo aperto di una serie di cartelli stradali, pali di sostegno e...

L'ennesima segnalazione dei nostri affezionati lettori-reporter ci ha portati oggi a documentare una situazione davvero incresciosa. Ovvero, l'abbandono in una sorta di discarica a cielo aperto di una serie di cartelli stradali, pali di sostegno e persino cestini della spazzatura in un angolo della città di Como, per di più a due passi dal deposito del Comune deputato esattamente a custodire quel genere di manufatti.

Accade in via Valleggio, esattamente di fronte alla chiesa di San Giuseppe, alla rotonda in cui confluiscono la Madruzza, via Salita dei Cappuccini e via Salvo d'Acquisto e pochi passi dalla caserma dei Vigili del Fuoco. Qui ha sede il magazzino comunale dove l'amministrazione tiene decine e decine di cartelli stradali pronti alla bisogna e dove vengono custoditi macchinari e materiali per la realizzazione della segnaletica orizzontale. Ebbene, appena accanto al deposito - il cui cancello d'ingresso, attorno alle 19, era chiuso con tanto di catena e lucchetto - ai passanti si presentava uno spettacolo incredibile: una sorta di discarica a cielo aperto in cui erano accatastati numerosi cartelli stradali, pali di sostegno e cestini per la spazzatura.

Peraltro, come si può vedere dettagliatamente nel breve videoreportage in alto, con alcuni dei cartelli gettati nell'erba uno sopra l'altro praticamente nuovi e persino ancora coperti dalla plastica di protezione. Un cartello, per di più, sembrava in tutto e per tutto quello che campeggiava all'imbocco di via Rubini fino a questa mattina, prima dell'installazione della nuova segnaletica legata ai problemi per i posti moto.

Insomma, una situazione veramente incredibile di cui domani - vista la tarda ora in cui abbiamo confezionato il servizio per la pubblicazione - domani presumibilmente Palazzo Cernezzi dovrà delle spiegazioni ai cittadini.

Si parla di

Video popolari

Como, i cartelli stradali (anche nuovi) del Comune in una discarica a cielo aperto - Video

QuiComo è in caricamento