rotate-mobile
Cronaca Como Borghi / Piazza San Rocco

Concessa la perizia psichiatrica per l'assassino di don Roberto Malgesini

In primo grado la stessa richiesta era stata respinta

Nel processo d'appello per l'omicidio di don Roberto Malgesini avvenuto il 15 settembre 2020 in piazza San Rocco a Como è stata concessa e disposta la perizia psichiatrica per Ridha Mahmoudi, l'assassino. Il 53enne tunisino aveva teso una trappola al prete, affermando di avere mal di denti e quando don Roberto si era presentato al mattino presto in piazza San Rocco, Mahmoudi lo aveva assalito alle spalle e con ferocia lo ha accoltellato. La sua confessione, folle e lucida allo stesso tempo, ha rivelato agli inquirenti dettagli sconcertanti. Il tunisno, che era già noto alle forze dell'ordine per diversi precedenti penali che lo delineavano come soggetto pericoloso, non doveva trovarsi in Italia visti i due provvedimenti di espulsione datati al 2018 e all'aprile del 2020.

In primo gardo Ridha Mahmoudi era stato condannato all'ergastolo e la perizia era stata negata. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Concessa la perizia psichiatrica per l'assassino di don Roberto Malgesini

QuiComo è in caricamento