Como, chiuso il negozio Dondi salotti: l'apertura era autorizzata solo per ortopedici e sanitari, ma vendeva tutto

La polizia aveva già effettuato un controllo invitando la titolare a limitarsi alla vendita dei prodotti consentiti senza sanzionarla

Nell’ambito dell’ordinaria attività di prevenzione messa in atto dalla Questura di Como, volta alla verifica del rispetto delle disposizioni vigenti in materia anticontagio da Sars-CoV-2, nella serata di ieri venerdì 27 novembre, il personale della Squadra Amministrativa ha proceduto alla chiusura immediata dell’esercizio commerciale Dondi Salotti, a Como, in via P. Paoli.
Già precedentemente, gli operatori avevano controllato il negozio riscontrando che veniva esercitata la vendita di divani e poltrone che non facevano parte della categoria dei presidi sanitari od ortopedici, pur presenti nello Showroom, per i quali invece è consentita la commercializzazione, ai sensi dell’ultimo DPCM.

Nell’occasione i poliziotti avevano formalmente invitato la responsabile del punto vendita, senza sanzionarla ma dando precise prescrizioni, a limitarsi alla distribuzione dei soli prodotti consentiti.

Nella serata di ieri dunque il negozio è stato nuovamente controllato, per verificare che la normativa vigente venisse rispettata, ma si notava ancora la presenza di clienti intenti ad acquistare salotti e poltrone. Alla luce di quanto accertato quindi, all’attività è stata data una multa per avere esercitato la vendita di prodotti non di genere medicale o ortopedico per cui è consentita l’apertura del negozio.
E’ stata inoltre disposta la chiusura dell’esercizio per 3 giorni.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo dpcm firmato: il calendario delle regole dal 18 gennaio al 5 marzo

  • Nuove restrizioni dal 16 gennaio al 5 marzo, ora si decide se la Lombardia parte arancione o rossa

  • Katia Ricciarelli: "Il mio compleanno in solitudine sul lago di Como"

  • Como, Alberto apre il suo bar in centro: arriva il controllo della polizia locale

  • Lombardia e Como in zona rossa dal 17 al 31 gennaio: cosa si può fare e cosa no

  • Le 'gonne ruffiane' made in Como conquistano New York

Torna su
QuiComo è in caricamento