Como, chiedono insistentemente soldi ai passanti: espulsi dalla città per un anno

I due uomini, entrambi italiani, avevano molti precedenti alle spalle

Questa mattina, 20 ottobre, durante l'ordinaria attività di controllo del territorio, i Poliziotti di Quartiere della Questura di Como hanno controllato, in via Garibaldi, due uomini che importunavano con fare molesto i passanti chiedendo loro insistentemente soldi.
I due uomini, entrambi italiani, identificati per C. B. (classe 1967) residente a Bollate (MI) e R. R. (1971) residente a Milano, avevano a loro carico numerosi precedenti, il primo per il reato di truffa e il secondo per oltraggio a Pubblico Ufficiale, ricettazione, danneggiamento, invasione di terreni o edifici e porto di armi.
Pertanto, alla luce del fatto che i due uomini non sono residenti in questo capoluogo, né lavorano a Como e considerando i loro comportamenti molesti, più volte segnalati anche da alcuni cittadini, il Questore di Como ha emesso nei confronti di tutti e due, il provvedimento del Foglio di Via Obbligatorio con divieto di fare rientro in città per 1 anno ed  l'obbligo di presentarsi alleautorità del loro luogo di residenza.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ecco cosa cambia se Como entra in zona arancione

  • Cantù, Lidl chiuso fino al 29 novembre per aver violato il Dpcm. Le scarpe non c'entrano nulla

  • Como, chiuso il bar Mitico: multati anche i clienti che consumavano sul posto cibi e bevande

  • Como in zona arancione da domani o dal 4 dicembre? Ma cambia poco

  • Como, anche Natale e capodanno in casa: ristoranti chiusi, il nuovo Dpcm cambia direzione

  • Zona arancione, cosa si può fare a Como da domenica 29 novembre

Torna su
QuiComo è in caricamento