Giovedì, 24 Giugno 2021
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Como, buio sul lungolago: solo due lampioni accesi

Solo due lampioni accesi. Black-out e buio pesto sul Lungolago Mafalda di Savoia. La parte dei giardini pubblici che collega Lungo Lario Trento al Tempio Voltiano, passando per l'imbocco della diga foranea, da diversi giorni ha visto saltare quasi...

Solo due lampioni accesi. Black-out e buio pesto sul Lungolago Mafalda di Savoia. La parte dei giardini pubblici che collega Lungo Lario Trento al Tempio Voltiano, passando per l'imbocco della diga foranea, da diversi giorni ha visto saltare quasi tutto l'impianto di illuminazione.

Resistono soltanto due lampioni, peraltro collocati a pochi metri l'uno dall'altro. Il problema dell'illuminazione non è nuovo in città e a macchia di leopardo si è presentato in diversi quartieri, talvolta anche ciclicamente. Il disagio, per l'area dei giardini pubblici, è evidente soprattutto in vista della stagione calda quando centinaia di persone affollano la zona in cerca del fresco serale.

Anche per quanto riguarda piazza Duomo c’è chi si lamenta della scarsa illuminazione. Nevio Morselli, titolare del Bar Al 2002, protesta da anni per questa situazione: “Tre anni fa, in concomitanza con le illuminazioni natalizie, sono stati spenti i proiettori che puntavano la luce sulla facciata del Duomo e non sono più stati riaccesi”. I proiettori in questione si trovano sulla torretta che fa parte di uno degli immobili di un privato in piazza Duomo. Il Comune di Como, che si occupa dell’illuminazione della piazza, non avrebbe più avuto il permesso dal privato per poter accedere alla torretta e garantire l’illuminazione della piazza. “Parlano di riqualificazione del centro ma in realtà si dovrebbe partire da queste piccole cose – ha spiegato Morselli – Il vero problema è che una donna dovrebbe avere paura a passeggiare di notte da sola in piazza Duomo. Non si può permettere che la città di Volta resti al buio”.

Si parla di

Video popolari

Como, buio sul lungolago: solo due lampioni accesi

QuiComo è in caricamento