menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Controlli antidroga: 2 ragazzi di Mariano denunciati

Controlli antidroga: 2 ragazzi di Mariano denunciati

Como, aggredito don Agostino Clerici: preso l'aggressore

Nella tarda serata di ieri i carabinieri di Brunate ed Albate, hanno fermato un 29enne, pregiudicato, di Tavernerio, ritenuto il responsabile dell'aggressione subita nel corso della mattinata di ieri dal parroco della chiesa di Santa Brigida di...

carabinieri-1ott15?Nella tarda serata di ieri i carabinieri di Brunate ed Albate, hanno fermato un 29enne, pregiudicato, di Tavernerio, ritenuto il responsabile dell'aggressione subita nel corso della mattinata di ieri dal parroco della chiesa di Santa Brigida di Ponzate, Don Agostino Clerici.

La rapina è avvenuta attorno alle nove e mezza di ieri mentre il sacerdote si trovava in casa.

L'aggressore, tra laltro da poco uscito dal carcere e conosciuto dalla vittima, ha citofonato al campanello e ha chiesto al parroco di poter entrare in casa perché aveva bisogno di recarsi in bagno.

Don Agostino, acconsentendo, ha quindi aperto il cancelletto d'ingresso.

Una volta sulle scale ha aggredito don Agostino.

Il malvivente ha estratto un coltello, ha spinto il religioso contro il muro e ha cercato di puntargli la lama contro il collo. Questi dopo essersi difeso, nonostante rimasto ferito alla mano, con sangue freddo è riuscito ad allontanarlo e a chiuderlo fuori dalla chiesa.

In questo frangente ha anche chiesto al giovane italiano cosa volesse; quest'ultimo ha risposto che aveva bisogno di soldi.

Don Agostino gli ha lanciato dalla finestra una banconota da 20 euro.

Decisiva per i carabinieri è stata la descrizione della vittima, tra l'altro già nota per precedenti furti di piccolo valore, commessi proprio in chiesa.

Vestiva con un giubbotto con cappuccio di colore nero, un cappellino di lana grigio e jeans blu.

Nella tarda serata di ieri, durante un servizio di controllo del territorio, i carabinieri hanno individuato il malfattore che, sotto la pioggia battente, si aggirava lungo la via provinciale di Tavernerio.

Immediatamente è stato bloccato e condotto in caserma per gli accertamenti del caso.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Economia

Le 'gonne ruffiane' made in Como conquistano New York

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

QuiComo è in caricamento