menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Como, poliziotto della penitenziaria tagliato con una lametta da un detenuto

L'agente è stato portato al pronto soccorso

L'agente della polizia penitenziaria era intervenuto, all'interno del carcere del Bassone, per cercare di tranquillizzare un tunisino che, dopo aver minacciato di darsi fuoco, in un momento di follia e irascibilità, si stava agitando a dismisura, probabilmente a causa di un colloquio avuto poco prima con il personale della sorveglianza generale.

Il detenuto ha prima colpito l'agente con un pugno in pieno volto e poi dall'altra mano, ha estratto una lametta che teneva nascosta. In questo modo ha sfregiato il poliziotto tagliandogli il sopracciglio. Portato all'ospedale di Cantù l'agente della penitenziaria è stato quindi dimesso con 25 giorni di prognosi. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Lombardia, nuova ordinanza: intere province in arancione "scuro"

WeekEnd

Le 5 migliori gite del weekend in zona gialla sul Lago di Como

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

QuiComo è in caricamento