rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Cronaca Prestino

Addio Marinella, l'ultimo saluto di Como alla donna trovata morta in casa dopo due anni

Presente il sindaco Mario Landriscina e l'assessore Elena Negretti

I banchi della chiesa di Prestino, dove si è svolta la ceriminia funebre per Marinella Beretta, erano quasi pieni. Presenti il sindaco Mario Landriscina, l'assessore Negretti e fuori dalla chiesa alcuni rappresentanti delle forze dell'ordine di Como. Il dramma della solitudine e dell'indifferenza che ha visto come protagonista Marinella, trovata senza vita nella sua casa dopo due anni, seduta sulla sedia del salotto, ha trovato il suo epilogo nel funerale di oggi sabato 19 febbraio.

Le esequie sono state offerte e pagate dalla ditta di pompe funebri Baradello di Montorfano, il comune ha provveduto al cimitero e alla tassa delle spese di trasporto. C'è stata molta solidarietà anche da parte del marmista, del fioraio e dei vari fornitori: ognuno ha messo qualcosa per dare degna sepoltura a Marinella. Non c'è stata nessuna folla però ad accompagnarla: erano circa 150 le persone presenti alla cerimonia. 

Il Vescovo monsignor Oscar Cantoni in questi giorni si trova a Roma per il Simposio sulla teologia del sacerdozio. Ha inviato un messaggio di saluto al parroco della comunità di Prestino per le esequie della signora Marinella Beretta.

"Rivolgiamo umilmente al Signore le nostre suppliche per Marinella, perché sia ammessa a godere la gioia del paradiso, in compagnia festosa con quanti l'hanno preceduta.
Ella, dal cielo, preghi anche per noi, per questa nostra Città, in particolare per questo quartiere di Prestino, perché impariamo a sentirci maggiormente una famiglia, dove ci siaccetta nella nostra differenza, ci si prende responsabilmente cura gli uni degli altri, partecipando ai dolori e alle gioie di ciascuno."

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Addio Marinella, l'ultimo saluto di Como alla donna trovata morta in casa dopo due anni

QuiComo è in caricamento