Cronaca

Como, 440mila euro per salvare le famiglie dagli sfratti

700 sfratti in un anno: è il bilancio del 2013 nel Comasco stando ai dati del Tribunale di Como. Proprio per aiutare le famiglie in procinto di essere sfrattate il Comune di Como ha sottoscritto una convenzione con la Regione Lombardia per...

como-brunate

700 sfratti in un anno: è il bilancio del 2013 nel Comasco stando ai dati del Tribunale di Como. Proprio per aiutare le famiglie in procinto di essere sfrattate il Comune di Como ha sottoscritto una convenzione con la Regione Lombardia per il "Fondo Sostegno ai cittadini per il mantenimento dell'abitazione in locazione". A Como arriveranno 440mila euro per aiutare chi non riesce più a pagare il canone d'affitto.

Como, Brescia, Bergamo, Bresso, Cesano Boscone, Cinisello Balsamo, Cologno Monzese, Corsico, Cremona, Cusano Milanino, Lecco, Lodi, Mantova, Milano, Monza, Pavia, Sesto San Giovanni, Sondrio, Varese, sono i comuni "ad alta tensione abitativa", vale a dire quelli dove si concentra il 90% degli sfratti.

l fondi stanziati per Como, come detto, sono circa 440mila euro e saranno destinati a sperimentare nuove iniziative a sostegno dei cittadini, che non riescono a pagare il canone di affitto sul libero mercato e si trovano in situazione di morosità a causa di eventi che hanno modificato le possibilità economiche della famiglia.

"Soltanto nel 2013 il Tribunale di Como ha registrato 700 sfratti - ha spiegato l'assessore comunale alle Politiche abitative, Marcello Iantorno - Numeri allarmanti che impongono interventi. Da parte nostra abbiamo già iniziato a coinvolgere le associazioni dei proprietari di case e degli inquilini perché solo ragionando tutti insieme potremo trovare le soluzioni idonee a evitare gli sfratti incolpevoli. Le azioni che intraprenderemo saranno distinte tra quelle a prevenzione o sospensione di situazioni a rischio di sfratto e quelle a sostegno della ricerca di nuove soluzioni abitative, attraverso l'istituzione di un fondo di garanzia".

I Comuni coinvolti nella convenzione oltre a cofinanziare l'intervento regionale, dovranno attivare iniziative sperimentali affiancando le famiglie. "Questo fondo non esaurisce le politiche per le abitazioni - ha concluso Iantorno - ma costituisce una prima interessante modalità utile a preparare il terreno per futuri interventi e per assicurare alle persone il diritto di vivere in abitazioni dignitose e sicure".

(Fonte Ufficio Stampa Comune di Como)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Como, 440mila euro per salvare le famiglie dagli sfratti

QuiComo è in caricamento