Cronaca Via Valleggio

Como: lui la picchia e la prende a cinghiate, lei si chiude in bagno e chiama i soccorsi

Il 24enne è stato fermato dai poliziotti e portato in carcere

Ieri, 13 novembre, le volanti della Polizia di Stato hanno arrestato un uomo per maltrattamenti in famiglia e resistenza a pubblico ufficiale. Alle 10 del mattino arriva al 112 una richiesta di aiuto. Al telefono c’è una giovane donna, serrata nel bagno di un appartamento di via Valleggio, dopo che il proprio convivente l’ha presa a pugni e picchiata con la cintura. Immediato l’intervento dei poliziotti, che arrivati sul posto hanno sentito le urla della ragazza già dall’androne del condominio. In più, alla vista degli uomini in divisa, l’aggressore, tra l'altro palesemente ubriaco, non è rimasto inerme ma al contrario ha cominciato a offendere gli agenti.

Si tratta di A.M. R.A., un cittadino ecuadoregno di 24 anni, regolare sul territorio italiano, già segnalato per uso personale di droga. Al momento di essere accompagnato in questura, l'uomo poi ha anche posto una resistenza fisica rispetto al tentativo dei poliziotti di farlo uscire dallo stabile e salire sulla volante. Dalle prime indagini della polizia è emerso che l'uomo in passato era già stato segnalato per episodi di aggressione nei confronti della stessa ragazza, che più volte è già stata medicata dai sanitari, in conseguenza proprio delle botte ricevute.

Grazie alla flagranza di reato, la polizia ha potuto condurre direttamente l'uomo alla casa circondariale del Bassone di Como, mettendolo a disposizione dell'autorità giudiziaria, a causa dei reati di maltrattamenti in famiglia e resistenza a pubblico ufficiale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Como: lui la picchia e la prende a cinghiate, lei si chiude in bagno e chiama i soccorsi

QuiComo è in caricamento