Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca

Codancons contro il Comune di Como: "Date priorità ai rifiuti anziché ai senzatetto"

Sono 300 i clochard in città, di cui il 10 per cento dorme al gelo

Nonostante non sia uno degli inverni più freddi registrati negli ultimi anni, le temperature si stanno abbassando e la situazione dei senzatetto a Como resta disperata. Circa 300 quelli censiti e altri 32 in lista d'attesa per poter avere una brandina nei dormitori. Ma si pensa che ce ne siano molti di più, e tutti in strada al gelo. Codacons non ci sta e punta il dito contro l'amministrazione del comunale che, invece di occuparsi di queste persone in difficoltà  «.. si concentra sui rifiuti abbandonati da ignoti sotto i portici dove si rifugiano i senzatetto».

A parlare è Marco Donizzelli, il Presidente del Codacons, che è deciso a mandare una lettera direttamente al primo cittadino di Como, per cercare di scongiurare l'abbandono al gelo dei più bisognosi e per cercare, almeno quest'inverno, di fare la differenza e aiutare chi ha davvero bisogno. 

Il Comune invece sembra essere concentrato sui rifiuti, spesso anche ingombranti, abbandonati proprio sotto i portici e nelle zone dove spesso si metto a dormire i senzatetto: televisori, tavoli, sedie rotte e tanta altra roba. 

L'aministrazione comunale non da la colpa di questa 'discarica abusiva' ai senzatetto ma con più probabilità a qualche residente indisciplinato. Resto il fatto che, secondo Codacons la priprità dovrebbe essere data alle persone approntando un vero e proprio piano di emergenza freddo per chi non ha una dimora. Cosa che l'amministrazione comunale non ha ancora pensato o predisposto. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Codancons contro il Comune di Como: "Date priorità ai rifiuti anziché ai senzatetto"

QuiComo è in caricamento