menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La notte per sognare Como capitale italiana della cultura e la rinascita del Politeama

La notte per sognare Como capitale italiana della cultura e la rinascita del Politeama

Classifica: comaschi ancora più infelici della media italiana (ma meno tristi del 2014)

I comaschi sono ancora meno felici della media italiana, ma almeno nel 2015 sono stati molto più felici dell'anno precedente. Questo almeno questo dice la ricerca "iHappy 2015" edita, come nel 2014, sotto forma di istant book dal Corriere della...

I comaschi sono ancora meno felici della media italiana, ma almeno nel 2015 sono stati molto più felici dell'anno precedente. Questo almeno questo dice la ricerca "iHappy 2015" edita, come nel 2014, sotto forma di istant book dal Corriere della Sera. Nell'indagine sono stati analizzati i dati sull'andamento della felicità in Italia nel corso del 2015 attraverso Twitter, mostrando di conseguenza la classifica delle province più felici e più infelici. Ebbene, secondo l'algoritmo che ha analizzato circa 50 milioni di tweet, a livello nazionale il valore medio di iHappy per il 2015 è stato di 53,4 punti su 100, e Como si è fermata a 51,50 con un "infelice" 71esimo posto su 110 province considerate. Non tutto il male viene per nuocere, però, visto che l'anno scorso la provincia comasca era addirittura al 94esimo posto. Una valle di lacrime, in pratica.

Tornando alla classifica appena uscita, se - più o meno metaforicamente - questo ramo del lago ancora non ride, l'altro è ancora avvolto nella tristezza visto che la provincia di Lecco è addirittura al penultimo posto della graduatoria (108esima) con un punteggio di 48,10 (Varese invece fa meglio di entrambe piazzandosi al 58esimo posto con 52,20). In testa alla lista, come territorio più "felice" d'Italia risulta quello Novara (57,20), seconda è la provincia di Genova (56,80) mentre terza è quella di Lucca (56,60). Dopo Lecco, fanalini di coda sono invece Campobasso e Isernia.

L'analisi dei tweet per ogni provincia ovviamente ha registrato i picchi di umore - positivi e negativi - in diretto rapporto con le reazioni pubblicate sul social media rispetto a notizie di particolare rilievo sia locali, sia nazionali o internazionali (dall'abolizione della Tasi, alle stragi di Parigi fino alla sconfitta della Juventus in finale di Champions League).
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Economia

Le 'gonne ruffiane' made in Como conquistano New York

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

QuiComo è in caricamento