Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca

Pretende lo sconto sulla birra ma il barista lo accoltella

Barista cinese arrestato per tentato omicidio. E' accaduto a Como all'una della scorsa notte in un bar di via Varesina. Il titolare dell'esercizio, 43 anni, ha accoltellato un cliente che si era lamentato del prezzo della birra. Il cliente, un...

Barista cinese arrestato per tentato omicidio. E' accaduto a Como all'una della scorsa notte in un bar di via Varesina. Il titolare dell'esercizio, 43 anni, ha accoltellato un cliente che si era lamentato del prezzo della birra. Il cliente, un bulgaro di 37 anni residente a Lecce ma domiciliato a Como, dopo avere giocato ai videopoker ha ordinato una birra che costava 3 euro ma ha preteso di pagarla solo 2. Ne è scaturita un'accesa lite. Il cliente ha buttato la moneta da 2 euro addosso al barista. Per tutta risposta l'esercente ha impugnato un coltello e ha colpito al petto l'altro uomo. Sul posto sono intervenuti i carabinieri. Il cinese ha ammesso le sue colpe ma ha consegnato ai militari un coltello da cucina affermando che fosse l'arma dell'aggressione. I carabinieri, però, non hanno ritenuto che tale arma fosse compatibile con il tipo di ferita provocata al petto del bulgaro. Dopo accurati controlli e ispezioni del bar è stato trovato un altro coltello con una lama lunga 20 centimetri che è stata inviata ai RIS di Parma per essere analizzata. Nel frattempo il bulgaro è stato ricoverato all'ospedale Sant'Anna di San Fermo della Battaglia (non è in pericolo di vita) mentre il cinese è stato arrestato per tentato omicidio e portato al carcere Bassone di Como.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pretende lo sconto sulla birra ma il barista lo accoltella

QuiComo è in caricamento