rotate-mobile
Martedì, 16 Aprile 2024
Cronaca Cabiate

Chef e collaboratrice aggrediti a Cabiate. Aveva chiesto di spostare un'auto per fare manovra

La vicenda lo scorso venerdì sera: 5 persone scatenate contro di loro

La storia risale a venerdì sera. Dopo una lunga giornata di lavoro lo chef Luca Bizzarri, originario di Seregno, era con il suo truck a Cabiate, dove ha il magazzino. Proprio qui è stato aggredito per un diverbio nato per questioni viabilistiche. 

Luca Bizzarri, titolare del marchio Dai Bravi Ragazzi, re degli hamburger della Brianza,  che ha recentemente riconquistato anche una menzione nella guida Street Food d'Italia del Gambero Rosso, venerdì sera 7 ottobre 2022 si è trovato la strada sbarrata da alcune auto in divieto parcheggiate a ridosso di un locale. I mezzi impedivano l'accesso alla via dove ha sede il magazzino dell'attività e come spesso in passato è accaduto, la collaboratrice è scesa per chiedere di spostare i veicoli. A quel punto però si sarebbe scatenata la reazione dei presenti. 

Gli animi si sarebbero scaldati e i toni accesi fino a che attorno al truck si è radunato un capannello di persone che hanno presto raggiunto il numero di sette. Qualcuno avrebbe proferito delle minacce mentre qualcun altro, una donna, avrebbe iniziato a tirare i capelli alla ragazza, tirandola per un braccio. In suo soccorso è arrivato subito lo chef che è riuscito, grazie al suo orologio digitale ad allertare il numero di emergenza che ha localizzato la posizione. In pochi istanti sono arrivate tre pattuglie dei carabinieri della compagnia di Cantù. 

La ragazza ha fatto ricorso alle cure mediche ed è stata dimessa dal pronto soccorso con una prognosi di sette giorni e sul braccio sinistro ha ancora un vistoso livido. "Era spaventata. Anzi lo è ancora adesso e mi ha detto: io non scendo più dal truck" racconta Bizzarri che per l'episodio ha sporto denuncia. "La cosa che mi ha rattristato di più è stato vedere che nessuno tra le persone che erano lì fuori è intervenuto. Io mi sono ritrovato ad avere addosso cinque persone insieme poi ho sentito F. gridare e sono subito andato da lei" ha spiegato. A quel punto poi sono sopraggiunte le pattuglie dell'Arma. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chef e collaboratrice aggrediti a Cabiate. Aveva chiesto di spostare un'auto per fare manovra

QuiComo è in caricamento