Cronaca

Cernobbio, dal teschio ritrovato è stato ricostruito il volto della donna

Il Labanof (laboratorio di antropologia e odontologia di Milano) ha ricostruito il volto della donna a cui appartiene il teschio ritrovato un anno fa a Cernobbio, in località Barangia. Ovviamente la ricostruzione è solo ipotetica, anche se...

labanof-1

Il Labanof (laboratorio di antropologia e odontologia di Milano) ha ricostruito il volto della donna a cui appartiene il teschio ritrovato un anno fa a Cernobbio, in località Barangia. Ovviamente la ricostruzione è solo ipotetica, anche se effettuata con sofisticate ed avanzate tecnologie. Si dovrebbe trattare di una donna di età compresa tra i 37 e i 52 anni, di razza negroide, altra tra i 1,60 e 1,67 metri.

A tale ricostruzione si è arrivati dopo lo studio e l'attenta analisi non solo del cranio ma anche delle altre ossa che sono state ritrovate nello stesso punto, cioè un omero, la mandibola, due ossa delle gambe.

La vita e la morte di questa donna restano completamente avvolte nel mistero, così come la sua identità che resta ancora senza un nome. Non si conoscono le cause del decesso e nemmeno come queste ossa siano arrivate nel bosco di Barangi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cernobbio, dal teschio ritrovato è stato ricostruito il volto della donna

QuiComo è in caricamento