Appiano, lavoratrici in nero: super multa al centro massaggi

Denunciato il titolare e richiesta la sospensione dell'attività

Un centro massaggi (repertorio)

Due lavoratrici in nero e violazioni di carattere amministrativo: per questo i carabinieri del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Como, in collaborazione con i militari della Stazionedi Appiano Gentile, hanno multato e denunciato il titolare di un Centro Massaggi di Appiano Gentile, gestito da cittadini cinesi.
Durante il controllo il titolare L.Y. di 42 anni, residente a Lurago Marinone, è stato denunciato e segnalato alle competenti autorità per aver impiegato due lavoratrici in nero e per alcune violazioni di carattere amministrativo. Sono state comminate sanzioni per oltre 10mila euro ed è stata richiesta la sospensione dell’attività.
I controlli sono maturati nell'ambito di una vasta operazione dei carabinieri tra canturino e Bassa Comasca che ha portato al controllo di 111 persone e un arresto. Denunce anche per furti.

Non è la prima volta che i centri benessere cinesi finiscono nei controlli dei carabinieri: lo scorso mese di aprile era stato chiuso un negozio di viale Masia a Como per la presenza di un lavoratore irregolare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo dpcm firmato: il calendario delle regole dal 18 gennaio al 5 marzo

  • Nuove restrizioni dal 16 gennaio al 5 marzo, ora si decide se la Lombardia parte arancione o rossa

  • Como, Alberto apre il suo bar in centro: arriva il controllo della polizia locale

  • Lombardia e Como in zona arancione da lunedì 11 gennaio: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • Con la Lombardia in zona rossa addio scuola in presenza

  • Parla Sarah la (ex) fidanzata comasca di Genovese: "Non faccio più uso di droghe"

Torna su
QuiComo è in caricamento