Venerdì, 14 Maggio 2021
Cronaca

Casetta, la Procura ha acquisito gli atti in Comune

Non è rimasto a prendere polvere l'esposto presentato dal Comune di Como per la nota vicenda della casetta sul lungolago. Questa mattina, infatti, la Procura ha acquisito in Comune tutti i documenti relativi al contestatissimo iter che ha visto...

Casetta, la Procura ha acquisito gli atti in Comune

Non è rimasto a prendere polvere l'esposto presentato dal Comune di Como per la nota vicenda della casetta sul lungolago. Questa mattina, infatti, la Procura ha acquisito in Comune tutti i documenti relativi al contestatissimo iter che ha visto dapprima la concessione di suolo pubblico data alla società Chops dal Comune il 29 aprile, poi il ritiro dello stesso atto da parte dell'amministrazione il giorno seguente, successivamente la rimozione forzosa del manufatto in una notte di inizio luglio, nel mezzo un ricorso al Tar che ha ripristinato la validità della concessione per i privati e infine il rimontaggio in una notte di inizio luglio della stessa struttura, nello stesso punto di lungolago.

La Procura, però, ora ha deciso di approfondire l'intera vicenda, pochi giorni dopo la presentazione dell'esposto da parte dell'amministrazione. Un documento nel quale, tra le altre cose, si chiedeva di valutare la legittimità del posizionamento di quella casetta in assenza di specifiche autorizzazioni di tipo paesaggistico-ambientale e la insussistenza dei requisiti stessi della società privata per poter ottenere la concessione a causa di pregressi debiti con il Comune stesso.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Casetta, la Procura ha acquisito gli atti in Comune

QuiComo è in caricamento